La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti.pdf

La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti

Luca Alessandri

Classicamente associata alla presenza del soprannaturale e del divino, nella letteratura italiana la montagna è entrata come veicolo di ascensione spirituale. Dal viaggio ultraterreno di Dante e dalla petrarchesca ascensione al Mont Ventoux fino alla produzione poetica di Tasso, il più concreto immaginario alpestre è quello di confine geografico, barriera settentrionale opposta alla tedesca rabbia. Con lavvento della curiosità barocca e soprattutto dellinquietudine preromantica, gli intellettuali dItalia rivolsero lo sguardo alla catena alpina subendone il fascino e traducendone in poesia il piacevole orrore. Nel Novecento la montagna è narrata e descritta da varie angolature: meta turistica, luogo di fuga dallopprimente civiltà urbana, terra di cimento e di valore negli anni della guerra, dimensione intima e totalizzante in alcuni scrittori, fino ai correnti indirizzi che cercano in essa gli echi di quella natura selvaggia avvertita come sempre più in pericolo.

Alessandri L., La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti, Canterano (RM), Aracne, 2018. Ardito S., Giorni della grande pietra, Milan, ...

9.74 MB Dimensione del file
8825519966 ISBN
La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

E’ Paolo Cognetti, milanese di 39 anni, il vincitore del Premio Strega 2017.Uno degli eventi più prestigiosi nel panorama culturale italiano ha assegnato l’ambito riconoscimento all’autore di Le otto montagne (Einaudi), che nel rush finale si è affermato con un notevole vantaggio (208 voti) sulla seconda classificata (119 voti), Teresa Ciabatti, con La più amata di (Mondadori).

avatar
Mattio Mazio

La celebre lettera del Petrarca sull'"Ascensione al Monte Ventoso" del 24 ... line, che fanno da cornice alla poesia narrativa dal Poliziano al Marino, passan- do dal ... vi per cui la montagna trova scarsa attenzione nel primo Ottocento italiano e.

avatar
Noels Schulzzi

16 mag 2018 ... Intervista all'autore di “Le otto montagne” (Premio Strega 2017). ... protagonista di una intensa tre giorni praghese dedicata alla letteratura italiana e non solo. Suoi testi sono stati letti nel corso della “Notte della Letteratura” che ... e il lavoro che si è portato da casa (anche in questi giorni a Praga Cognetti ha ... Alessandri L., La montagna nella letteratura italiana. Da Petrarca a Cognetti, Canterano (RM), Aracne, 2018. Ardito S., Giorni della grande pietra, Milan, ...

avatar
Jason Statham

Manca nella montagna la dimensione mitica che ha avuto il mare. Non esiste insomma una "Odissea" della montagna. Questo fatto ha pesato nella letteratura; se ci chiediamo quanti marinai conosciamo nella letteratura e quanti montanari, cosa possiamo contrapporre a Ulisse, Simbad, il capitano Achab o al Marlowe di Cuore di Tenebre?

avatar
Jessica Kolhmann

Get this from a library! La montagna nella letteratura italiana : da Petrarca a Cognetti. [Luca Alessandri] “Siete voi di città che la chiamate natura. È così astratta nella vostra testa che è astratto pure il nome. Noi qui diciamo bosco, pascolo, torrente, roccia, cose che uno può indicare con il dito. Cose che si possono usare. Se non si possono usare, un nome non glielo diamo perché non serve a niente.” Paolo Cognetti