Toscana romanica.pdf

Toscana romanica

Guido Tigler

In questo volume lautore propone un quadro nuovo della geografia artistica della Toscana romanica e insieme ne suggerisce un ideale itinerario di visita fra i principali monumenti. Punto di partenza è leccezionale frammentazione culturale e politica del periodo considerato (secoli XI-XIII), dove ogni diocesi e ogni città hanno vicende proprie, così come attorno ai territori dei liberi comuni si creano aree residue in cui permane al potere il vecchio mondo feudale, incluse le abbazie. Il percorso muove dalla Via Francigena, con lattraversamento della Lunigiana e una prima sosta a Carrara, per poi puntare su Pisa, che fu certamente il centro irradiatore più vitale nei secoli che qui interessano. Già il primo romanico pisano del secondo quarto dellXI secolo ebbe un riflesso in Lunigiana. Il classicismo di Buscheto, grande artefice del duomo di Pisa, fu poi recepito in Lucchesia e a Firenze.

Arquitectura románica en Toscana El románico pisano se desarrolló en Pisa en la época en que era una poderosa República marítima, desde la segunda mitad  ... Unisce il relax del mare alla vicinanza alle più belle città d'arte della Toscana: Pisa e l'aeroporto sono a 15' in auto e sulla strada si trova la basilica romanica di  ...

5.74 MB Dimensione del file
881660350X ISBN
Gratis PREZZO
Toscana romanica.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Romanico in Toscana Appunto di storia dell'arte con sintesi relativa alla diffusione del Romanico in Toscana nei due centri principali, Pisa e Firenze. La Primaziale di Pisa rappresenta la più grande chiesa romanica della Toscana ed una delle più mirabili realizzazioni medioevali d'Europa.Fu indubbiamente il centro di divulgazione ed ispirazione dello stile romanico pisano nell'architettura.Iniziato nel 1063-1064 da Buscheto, venne consacrato nel 1118, ma la sua facciata fu realizzata nel XII secolo da Rainaldo, a partire dall'anno 1100

avatar
Mattio Mazio

ARCHITETTURA ROMANICA IN TOSCANA: RIASSUNTO. L’ARCHITETTURA ROMANICA IN TOSCANA IMPANTO PLANIMETRICO Gli edifici rievocano i modelli dell’architettura tardo-antica: chiese di impianto basilicale a 3 o 5 navate, divise da colonnati classicheggianti e concluse da un grande abside con catino rivestito di mosaici. Romanico in Toscana Il panorama artistico toscano si distingue dal resto d’Europa e ha differenze profonde tra le città. Pisa con architettura ricca di motivi bizantini e orientali ma anche

avatar
Noels Schulzzi

Toscana romanica PREZZO : EUR 75,00€ CODICE: ISBN 881660350X EAN 9788816603509 AUTORE/CURATORE/ARTISTA : Autore: Guido Tigler Fotografie di: BAMS photo - Rodella EDITORE/PRODUTTORE : Editoriale Jaca Book

avatar
Jason Statham

La pittura romanica pag. 7: Pitture nella basilica di san Marco a Venezia.. La pittura romanica pag. 8: Pitture nel Duomo di Torcello, nella basilica di San Vincenzo di Galliano, nell’abbazia di San Pietro al Monte. La pittura romanica pag. 9: Pitture nel Monastero di Novalesa, Battistero di Parma e croci dipinte in Toscana.

avatar
Jessica Kolhmann

Con il volume Toscana romanica l'Editoriale Jaca Book prosegue il vasto progetto di pubblicare un quadro completo del romanico italiano, concepito per aree regionali. L'iniziativa riprende, con maggiore rigore scientifico, la precedente collana "Italia romanica", varata nel 1978 seguendo un modello di grande successo, nato in Francia ed esteso a diversi paesi europei. Romanico in Toscana Appunto di storia dell'arte con sintesi relativa alla diffusione del Romanico in Toscana nei due centri principali, Pisa e Firenze.