Si fa per dire. Teorie e pratiche di lingua italiana dei segni.pdf

Si fa per dire. Teorie e pratiche di lingua italiana dei segni

Francesca Delliri, Enrico Dolza, Achille Pesce

Con questo libro si intendono divulgare in modo semplice alcuni fondamenti sulla patologia, sulla lingua e sulla cultura dei sordi. Al lettore viene proposto un percorso su questi temi il cui filo conduttore è costituito da luoghi comuni e dalle domande più frequenti che si pongono coloro che non hanno alcun vissuto di sordità. Il testo è ripartito in tre capitoli. Il primo è dedicato alla definizione di sordità da un punto di vista clinico e, successivamente, alla correlazione tra perdita uditiva e acquisizione del linguaggio. Nel secondo si prosegue il discorso sul linguaggio e sulle lingue che i sordi elaborano per comunicare tra loro. Nel terzo, i concetti di comunità e di cultura sorda e alcuni prodotti artistici in lingua dei segni.

Libri di Linguaggio dei segni e Braille. Acquista Libri di Linguaggio dei segni e Braille su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita!

5.54 MB Dimensione del file
8889671041 ISBN
Si fa per dire. Teorie e pratiche di lingua italiana dei segni.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Si fa per dire. Teorie e pratiche di lingua italiana dei segni autore: Francesca Delliri, Enrico Dolza, Achille Pesce • anno: 2006 • ISBN: 88-89671-04-1 segni, lingua italiana dei. 1. Definizione. La lingua italiana dei segni (o lingua dei segni italiana), spesso chiamata con la sigla LIS, è la lingua adottata nella comunicazione dalle persone italiane sorde che si riconoscono membri di una comunità minoritaria, non territoriale, fondata sull’affermazione di un’identità linguistica e su una visione socioculturale positiva della sordità.

avatar
Mattio Mazio

di un corso curricolare in Lingua dei Segni Italiana (LIS) e in interpretazione tra lingua ... suoi lavori, si sofferma sugli apporti della teoria cognitiva per l' acquisizione di ... percorsi didattici, fa riferimento alla necessità di prevedere forme di aggiorna- mento e ... Non è possibile dire che si parla a tutti, o meglio forse è possibile. gua e, naturalmente, per i corsi di lingua dei segni, istituiti da vari en- ti, in particolare ... 1 La teoria della comunicazione ha inoltre a che fare con la sociologia (formazione e conformazione ... no le pratiche comunicative dal punto di vista della prassi e del suo uso. ... Ciò vuol dire che forme di comunicazione non verbale.

avatar
Noels Schulzzi

29/12/2017 · Come Insultare Gli Altri Con La Lingua Dei Segni curiosity Tv. Loading Come fa un sordo a dire "ti voglio bene" - Duration: La lingua dei segni italiana

avatar
Jason Statham

E poi ne prese un'altra: decise di fare politica anche lei, di lottare per i diritti linguistici e culturali dei curdi ... Teorie e tecniche della scrittura controllata ... Quindi ci domandiamo: ci sono nella Costituzione italiana? Certamente! ... Si potrebbe dire che le Lingue dei Segni sono più potenti delle Lingue Orali: si fanno imparare ... LIS, nello sforzo di mostrare le analogie tra lingue dei segni e lingue vocali. ( approccio ... Parole chiave: LIS- Lingua dei segni italiana, approccio assimilazionista, de- scrizione ... adottato nella descrizione del 1987, perché tentava di assimilare e fare ... zionario perché per la prima volta la lingua dei segni non era oggetto ...

avatar
Jessica Kolhmann

La lingua dei segni è una forma di comunicazione che non usa la voce e che veicola i propri significati tramite un sistema codificato che comprende:. segni delle mani; espressioni del viso; movimenti del corpo; movimenti labiali. La componente fondamentale della lingua dei segni è ovviamente composta dai “segni” cioè dei gesti effettuati con le dita di una o entrambe le mani, in