La lingua di Boccaccio.pdf

La lingua di Boccaccio

Paola Manni

In meno di un secolo, dagli ultimi anni del Duecento al 1370 circa, la straordinaria esperienza artistica di Dante, Petrarca e Boccaccio assume un significato decisivo per le sorti della storia linguistica italiana, innescando il processo di unificazione che metterà progressivamente in ombra le tradizioni locali e condurrà in ultimo alla formazione dellitaliano moderno. Modello riconosciuto soprattutto per la lingua della prosa, Boccaccio è animato da un marcato sperimentalismo, che lo porterà a scegliere stili e opzioni diverse nelle diverse fasi della sua produzione letteraria in volgare. Al centro di questo percorso sta il Decameron, unopera esemplare, che ha dominato per secoli la nostra tradizione linguistica. Paola Manni traccia un profilo della lingua boccacciana, di cui vengono illustrate le caratteristiche morfologiche, lessicali, sintattiche e stilistiche.

L'insegnamento si propone di fornire agli studenti le nozioni di base intorno a momenti e problemi della storia linguistica italiana attraverso l'analisi di testi dalle origini all'età contemporanea, inserendoli nel contesto storico e culturale in cui sono stati prodotti.

6.87 MB Dimensione del file
8815259805 ISBN
La lingua di Boccaccio.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La guida che svilupperemo nei passi che seguiranno, andrà a occuparsi di una delle opere più importanti della letteratura italiana: il Decamerone di Giovanni Boccaccio. Il Decamerone, conosciuto anche come Decameron, è una raccolta di 100 novelle scritta nel 1349 da Giovanni Boccaccio. Scritta in stile volgare "ossia in lingua italiana ma non perfezionata dalla ricercatezza del linguaggio

avatar
Mattio Mazio

28 ott 2019 ... La reinterpretazione in chiave moderna del capolavoro di Boccaccio - effettuata da Marco Luly, Sabrina Candeloro Zuber e Robert Jenkins - ha ... Se Boccaccio, con Dante Alighieri e Francesco Petrarca, forma la triade di autori toscani che ha lasciato un'impronta indelebile nella storia della nostra lingua, ...

avatar
Noels Schulzzi

Corona propone il capolavoro di Boccaccio dando a tutti la possibilità di leggerlo in una prosa moderna ma fedele all'originale. Come è noto il "Decameron" è la storia di un gruppo di dieci giovani (sette donne e tre uomini) che per sfuggire alla peste scoppiata a Firenze nel 1348 si …

avatar
Jason Statham

13/02/2015 · Ma se la sua lingua è sostanzialmente la nostra, ciò si deve non solo a lui ma anche a chi venne dopo di lui, cioè all'intera società letteraria italiana, che rimarrà una, indipendentemente dallo spazio geografico o dal passare dei secoli. È infatti grazie a questa natura corale della letteratura che l'aggettivo divina, detto da Boccaccio della Commedia, dopo due secoli viene raccolto

avatar
Jessica Kolhmann

17/04/2013 · Boccaccio rimase per lo più estraneo ai temi etico-religiosi.Fiammetta non è la donna angelicata degli stilnovisti e di Dante, né una creatura superiore come Laura per il Petrarca, ma una donna completamente terrena e sensuale, che si lascia corteggiare e sedurre, che tradisce con relativa disinvoltura.Nelle opere giovanili vi è molta autobiografia, intessuta però non tanto di fatti