Le cartiere della Valle del Menotre. Un itinerario di archeologia industriale a Pale (Foligno).pdf

Le cartiere della Valle del Menotre. Un itinerario di archeologia industriale a Pale (Foligno)

R. Covino (a cura di)

Da decenni la Regione dellUmbria ha intrapreso la sistematica catalogazione dei beni culturali, per acquisire le conoscenze necessarie al miglior esercizio tanto delle funzioni espressamente inerenti ai musei di enti locali e di interesse locale quanto di quelle per lurbanistica e lassetto del territorio, le attività culturali, il turismo, il diritto allo studio, la formazione professionale. Lindagine si rivolge, dunque, non solo ai beni custoditi nei musei ma a tutto il patrimonio culturale umbro direttamente e indirettamente interessato dallopera delle autonomie locali. Questa attività della Regione è allorigine della presente collana di volumi. Con essa si intende proporre in maniera sistematica, agli studiosi e al pubblico dei lettori, il frutto di un impegno che mira alla salvaguardia e alla conoscenza di un patrimonio insostituibile per lUmbria e per lintero Paese.

Le cartiere della Valle del Menotre. Un itinerario di archeologia industriale a Pale (Foligno). libro Covino R. (cur.) edizioni Mondadori Electa collana Catalogo ...

4.81 MB Dimensione del file
883706344X ISBN
Gratis PREZZO
Le cartiere della Valle del Menotre. Un itinerario di archeologia industriale a Pale (Foligno).pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento però le cartiere che erano rimaste inattive o abbandonate furono ripristinate, gli impianti potenziati e l’attività produttiva riprese più vigorosa di prima. Con la caduta della Serenissima nel 1797 iniziò una fase d’inesorabile declino per la Valle delle Cartiere. Buy Le cartiere della Valle del Menotre. Un itinerario di archeologia industriale a Pale (Foligno) by R. Covino (ISBN: 9788837063443) from Amazon's Book Store. …

avatar
Mattio Mazio

Atti E Memorie Della Societa Istriana Di Archeologia E Storia Patria, Volumes 1-2 PDF Online. Atti Parlamentari Della Camera Dei Deputati, Volume 8 PDF Kindle. Austria e Toscana PDF Online. Backias 2009-2010. Rapporto preliminare della XVIII e della XIX campagna di scavi PDF Online. Da oltre 40 anni Valle del Menotre è sinonimo di qualità e eccellenza nel campo della cucina tradizionale umbra e non solo.

avatar
Noels Schulzzi

Percorso nella Valle delle Cartiere. Nel quattrocento la Valle delle Cartiere costituiva un polo cartario riconosciuto oltre confine ma, con l'avvento delle nuove tecnologie, la produzione della carta si è spostata verso il lago e la natura ha ripreso il sopravvento sulle fabbriche. Inizio dell'itinerario. Parcheggio in prossimità del ponte

avatar
Jason Statham

I n epoca romana il territorio di Foligno comprendeva ben tre centri abitati: Fulginia, Forum Flaminii e Plestia. Si deve all’opera dell’erudito Fabio Pontano (1618) la localizzazione della città di Fulginia nella zona di Santa Maria in Campis, nella periferia orientale di Foligno. La città, prima prefettura e poi municipio, è più volte menzionata dalle fonti letterarie e dagli

avatar
Jessica Kolhmann

Atti E Memorie Della Societa Istriana Di Archeologia E Storia Patria, Volumes 1-2 PDF Online. Atti Parlamentari Della Camera Dei Deputati, Volume 8 PDF Kindle. Austria e Toscana PDF Online. Backias 2009-2010. Rapporto preliminare della XVIII e della XIX campagna di scavi PDF Online. Da oltre 40 anni Valle del Menotre è sinonimo di qualità e eccellenza nel campo della cucina tradizionale umbra e non solo.