Diritti umani e identità religiosa. Islam e Cristianesimo in Medio Oriente: un profilo storico giuridico.pdf

Diritti umani e identità religiosa. Islam e Cristianesimo in Medio Oriente: un profilo storico giuridico

Valentina Colombo, Luca Galantini

Il fattore identitario religioso è sempre stato elemento determinante e discriminante nei processi di formazione degli ordinamenti politici e giuridici. La storia dellEuropa, dalla fine del Medioevo allepoca moderna e contemporanea, testimonia il processo di nascita delle nazioni e della rule of law attraverso una progressiva, inesorabile, e sovente conflittuale, espulsione del fattore religioso dagli architravi portanti i presupposti etici normativi dello Stato. Con il termine della Guerra Fredda diversi autori si sono avventurati nella previsione della fine dei fattori identitari degli Stati, in virtù dellavvento di una nuova età delloro allinsegna dei principi della democrazia e dei diritti umani nella scia del formidabile processo di globalizzazione delle istituzioni politiche. Gli eventi degli ultimi due decenni paiono smentire tale profezia. La storia degli ordinamenti giuridici più recenti non può infatti ignorare la reviviscenza strutturale di fattori identitari quali la religione, la lingua, lappartenenza etnica, che concorrono in misura determinante a ostacolare i processi di internazionalizzazione dei diritti umani. È questo il caso topico del mondo arabo islamico, dove ai violenti sconvolgimenti dellassetto politico di numerosi Stati, precedenti e successivi alla Primavera araba, si accompagna una netta conferma della religione islamica quale unico - e non di rado discriminante - fondamento etico, giuridico e normativo delle libertà fondamentali della persona negli ordinamenti nazionali e sovranazionali. La ricostruzione storica del processo di riconoscimento dei diritti umani, e della libertà religiosa delle comunità cristiane in particolare, negli Stati di fede islamica in Medio Oriente conferma come la concezione universalista dei diritti umani non abbia ad oggi risolto armoniosamente il suo confronto con il delicato e ineludibile tema della libertà religiosa nella sfera dello spazio pubblico.

Diritti umani e identità religiosa - Islam e Cristianesimo in Medio Oriente: un profilo storico giuridico di Valentina Colombo, Luca Galantini | - Vita e Pensiero (gennaio 2013) Giornale storico del centro studi di psicologia e letteratura. 20: Aldo Carotenuto. Oggi. Le migliori gioventù. Diritti umani e identità religiosa. Islam e Cristianesimo in Medio Oriente: un profilo storico giuridico.

7.74 MB Dimensione del file
8834326385 ISBN
Gratis PREZZO
Diritti umani e identità religiosa. Islam e Cristianesimo in Medio Oriente: un profilo storico giuridico.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Occidente, centrati su aspetti storici, giuridici e religiosi,1 ma più raramente ... islamici hanno mostrato una crescita media del GDP di solo 1,2% per anno: ... Cristianesimo), l'Islam ha una spiccata vocazione al mondo terreno, all'al di ... Per quanto riguarda poi i diritti delle donne ("gender equality"), i paesi islamici mostrano. 22 ott 2015 ... Cristiani e musulmani devono imparare a “guardarsi negli occhi” in modo nuovo. ... una lunga storia di vissuto comune sia in Medio Oriente, sia in Africa e in Asia, ... giuridica, facilmente sottoposti a vessazioni di carattere economico e ... monoteista del cristianesimo e della sua identità di religione rivelata, ...

avatar
Mattio Mazio

27 mag 2016 ... La frase con cui papa Francesco lo ha accolto, “il messaggio è il ... esplicito e forte al concetto di cittadinanza: al di là di identità religiose ed etniche si è cittadini, con pari diritti e doveri, e questo vale tanto nei paesi del Medio Oriente come in ... una volta per tutte dal letteralismo, anche in campo giuridico. Esplorazione del rapporto tra religione e conflitto nella retorica ... un preciso momento storico: l'invasione sovietica dell'Afghanistan e la ... Paesi musulmani, soprattutto in Medio Oriente, si erano allontanati dall'Islam ed ... umani all'interno di gabbia anche utilizzate per la traduzione di quanti ... rispetto per i diritti dell' uomo.

avatar
Noels Schulzzi

rivendicazione forte di esigenze legate all'identità culturale e religiosa dei nuovi ... storici non sempre legati ai fondamenti religiosi di questa ... cristiana e tradizione giuridica islamica, in O. BUCCI (a cura di), L'Islam tra dimensione ... umani e Medio Oriente Islamico: universalismo e relativismo, in Islam e diritti umani: un ... 1.2 il quadro giuridico in cui è inserito il diritto islamico in italia: fonti giuridiche ... 4.1 Orientamento italiano tra libertà di religione e profili discriminatoriಹಹಹಹ.ಹ.ಹp. ... sul significato e sulla natura dei diritti umani, e del diritto alla libertà religiosa, in ambito ... medio oriente non sono rari cristiani ed ebrei di cultura araba, e nella  ...

avatar
Jason Statham

Edilizia religiosa e Corte europea dei diritti dell'Uomo………….100. 2. ... Il primo capitolo “edilizia di culto” spazia dall'evoluzione storica del regime giuridico degli edifici di culto dalla fase liberale, alla fase Repubblicana ... cattolicesimo, nel cristianesimo ortodosso e nell'islam, ove esso assume un carattere sacro,. dell'Estremo Oriente. 17 ... con le deviazioni del cristianesimo storico opponeva la religione naturale del ... Religione civile e identità cristiana nella cultura laica ... 179 P. A. D'Avack, Il profilo giuridico della libertà religiosa. ... cosiddetta scienza media, cioè la previsione dei liberi atti umani condizionatamente futuri, e tra.

avatar
Jessica Kolhmann

Le forme della politica. La politica dell’età globale si deve sempre misurare, a ogni livello e in ogni spazio, con problemi che si producono su scala planetaria; la sua caratteristica non è solo la tradizionale interdipendenza fra i soggetti che la compongono, ma la complessità, cioè il formarsi di uno spazio e di un tempo nuovi che si dispongono su molteplici livelli intersecantisi, e