Gulag. Storia dei campi di concentramento sovietici.pdf

Gulag. Storia dei campi di concentramento sovietici

Anne Applebaum

Larcipelago Gulag, lampia e fitta rete di campi di concentramento sovietici, è affiorato alla coscienza del mondo solo nel 1973, con la pubblicazione del romanzo autobiografico di Aleksandr Solzenicyn. Da allora, e in particolare dopo il crollo dellUnione Sovietica, documenti a lungo tenuti nascosti hanno gettato nuova luce sul ruolo svolto dal gulag: oltra a essere lo strumento repressivo di ogni forma di opposizione politica e sociale, esso fu larma segreta di Stalin, che fece del lavoro coatto la base dellindustrializzazione del paese. In questo libro Anne Applebaum ricostruisce il sistema sovietico dei campi, dalla sua nascita subito dopo la Rivoluzione dottobre al suo smantellamento negli anni ottanta.

Titolo originale: Gulag. A History Autore: Anne Applebaum (n.1964) Anno: 2003 Voto: 7,5/10 Genere: Saggio – Storia della Russia – Storia contemporanea La pattumiera del regime sovietico, la vergogna della storia russa e del comunismo mondiale: s'esauriscono qui le definizioni retoriche, ma a quanto pare doverose, al fenomeno dei gulag. Storia dei campi di concentramento sovietici di Anne Applebaum | Editore: Mondadori Voto medio di 63 4.2460317460317

8.72 MB Dimensione del file
8804678070 ISBN
Gulag. Storia dei campi di concentramento sovietici.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

I servizi d'informazione fecero sapere che molte migliaia di russi (armati o del ... l' 8 settembre '43 dai campi di concentramento del Nord Italia, e saranno ritornati ... Un articolo (più articoli) in tal senso sono usciti nel 2009 sulla rivista - Storia in ... 1 feb 2018 ... ... vedere l'effetto che fa, in parte per cercare di riscrivere un po' la storia. ... Sono ucraini, sotto il regime comunista 7.000.000 di morti. ... Nessuno mette in dubbio l 'esistenza dei campi di prigionia e dei gulag in territorio sovietico, ma le ... Mauthausen-Gusen era un campo di concentramento principalmente ...

avatar
Mattio Mazio

Il sistema dei campi di concentramento punitivi appartiene alla storia ... denunciare il sistema dei Gulag sovietici spiegò che: «L'esistenza dei campi non è grave ... In sostanza i gulag sono enormi campi di concentramento, ancora più vasti ... Un altro punto di contatto tra lager nazisti e sovietici è l'ossessione del lavoro.

avatar
Noels Schulzzi

Quanto vorrei che nei libri, nei corsi, nelle trasmissioni di approfondimento e su raistoria si parlasse dei gulag tanto quanto si parla, giustamente, dei lager ... 17 apr 2017 ... La tesi dei primi non è nuova: stragi ci sono state in tutti i secoli, in specie agli inizi del nostro, . ... Ora, i sovietici non possono essere assolti. ... non erano campi di concentramento, ma «buchi neri» destinati a uomini, donne e ...

avatar
Jason Statham

Quanto vorrei che nei libri, nei corsi, nelle trasmissioni di approfondimento e su raistoria si parlasse dei gulag tanto quanto si parla, giustamente, dei lager ...

avatar
Jessica Kolhmann

A partire dal 1973, quando l’opera letteraria di Aleksandr Solzenicyn ha fatto conoscere al mondo la ferocia dei campi di concentramento sovietici, e in particolare dopo il crollo dell’Unione Sovietica, molti documenti tenuti fino allora segreti o nascosti hanno gettato nuova luce sul ruolo dei Gulag: spietato strumento repressivo, ma anche potente risorsa economica per […] Gulag. Storia dei campi di concentramento sovietici è un libro scritto da Anne Applebaum pubblicato da Mondadori nella collana Oscar storia