Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti.pdf

Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti

Andrea Segrè

Cosa possiamo fare noi - cittadini-attivi, consum-attori, società civile - per evitare gli sprechi di cibo, acqua, energia? Come possono le imprese prevenire perdite e inefficienze che comportano impatti economici, ambientali e anche sociali assai negativi per tutta la collettività? Cosa dovrebbero fare i nostri amministratori locali e la politica nazionale ed europea per promuovere una società che metta al bando gli sprechi a trecentosessanta gradi: non solo alimenti, acqua ed energia ma anche rifiuti, mobilità e logistica, acquisti e forniture, comunicazione... ? Come potrebbero intervenire le istituzioni internazionali per promuovere un modello di produzione e di consumo che consenta di risparmiare e rinnovare le risorse naturali limitate? Andrea Segrè tratteggia in questo libro un orizzonte che porta concretamente alla progressiva riduzione del consumo di risorse naturali e le emissioni nellambiente mediante il controllo e la prevenzione delle attività pubbliche e private. Una nuova visione nel rapporto fra ecologia ed economia, dove la seconda - letteralmente lamministrazione della casa è parte integrante della prima: la nostra grande casa, il mondo. Ma anche una vetrina di buone pratiche - in parte già esistenti come il Last Minute Market - che se replicate su scala nazionale ed europea porteranno a una società più giusta e responsabile, equa e solidale e soprattutto sostenibile rispetto ai bisogni e ai diritti dellumanità.

Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti, Libro di Andrea Segrè. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Marsilio, collana I grilli, brossura, data pubblicazione maggio 2013, 9788831715836.

8.35 MB Dimensione del file
8831715836 ISBN
Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Vuoi leggere il libro di Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti direttamente nel tuo browser? Benvenuto su kassir.travel, qui troverai libri per tutti i gusti! . Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti PDF! VIVERE A SPRECO ZERO. UNA RIVOLUZIONE ALLA PORTATA DI TUTTI SEGRE' ANDREA, libri di SEGRE' ANDREA, MARSILIO. Novità e promozioni libri.

avatar
Mattio Mazio

15/05/2013 · Leggi «Vivere a spreco zero Una rivoluzione alla portata di tutti» di Andrea Segrè disponibile su Rakuten Kobo. Più di cento soluzioni per i cittadini, le aziende e i pubblici amministratori per risparmiare su acqua, acquisti, energ

avatar
Noels Schulzzi

Vivere a spreco zero fa capire, con tanti consigli pratici, come si può passare da un falso ben-essere a un autentico ... Una rivoluzione alla portata di tutti. pp.

avatar
Jason Statham

Scopri la trama e le recensioni presenti su Anobii di Vivere a spreco zero scritto da Andrea Segrè, pubblicato da Marsilio in formato Paperback

avatar
Jessica Kolhmann

Hai dimenticato la tua password? inserisci il tuo email/login qui sotto e riceverai la password all'indirizzo indicato. Lo definiscono il “Robin Food” dello spreco italiano, Andrea Segrè. L’ideatore del Last Minute Market e docente universitario a Bologna ha pubblicato da poco un saggio dal titolo “Vivere a spreco zero. Una rivoluzione alla portata di tutti”.. Il saggio di Segrè, edito da Marsilio, può venir definito come un libro-manifesto che sostiene le ragioni di una terza via sostenibile, in