Il proprio e lestraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese.pdf

Il proprio e lestraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese

Franca Cavagnoli

Questo libro si rivolge agli studenti della laurea specialistica desiderosi di tradurre ma anche di riflettere criticamente sul tradurre e nasce dalla vasta esperienza dellautrice nel campo della traduzione letteraria di lingua inglese e dalla sua lunga attività di formatrice. La traduzione è, in quanto esperienza, riflessione. È uninterdisciplina a cui ci si può accostare da prospettive diverse, tutte utili per illuminarne di volta in volta una sfaccettatura: linguistica, semiotica, letterario-poetica, culturale, filosofica. Gli studi qui riuniti sollecitano, grazie a una ricca serie di esempi, una riflessione su cosa significa accogliere lAltro in traduzione e dargli ospitalità, senza che la lingua e la cultura di chi traduce neghino lelemento estraneo riducendolo al proprio.

IL PROPRIO E L’ESTRANEO: ACCOGLIENZA E OSPITALITÀ IN TRADUZIONE Prima di iniziare la traduzione di un romanzo di Toni Morrison, J. M. Coetzee o V.S. Naipaul è bene immaginarsi il lettore modello: molto probabilmente sarà un lettore felice di incontrare chi è diverso da sé, perché convinto che da questo incontro la sua stessa identità ne uscirà rafforzata. Il proprio e l'estraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese, Monza, Polimetrica 2010, ISBN 88-76991-89-1 La voce del testo , Milano, Feltrinelli 2012, seconda edizione 2019; Premio Lo Straniero , ISBN 978-88-07723-21-6 [4]

4.33 MB Dimensione del file
8876991891 ISBN
Il proprio e lestraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Franca Cavagnoli ha pubblicato i romanzi Una pioggia bruciante (Frassinelli 2000; Feltrinelli Zoom 2015), Non si è seri a 17 anni (Frassinelli 2007) e Luminusa (Frassinelli 2015); i racconti Mbaqanga (Feltrinelli 2013) e Black (Feltrinelli 2014); i saggi Il proprio e l’estraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese (Polimetrica 2010) e La voce del testo (Feltrinelli 2012, Premio Lo

avatar
Mattio Mazio

15 lug 2017 ... (che è la lingua madre e di lavoro di chi scrive), nella convinzione che sulla ... Il proprio e l'estraneo nella traduzione letteraria di lingua inglese.

avatar
Noels Schulzzi

Italiano e norvegese: studi di lingua e di cultura, Oslo Studies in ... litamente nome proprio, denominazione geografica, termine scientifico) usando ... “la maggiore appropriazione dell'elemento estraneo” (Osimo 2014). ... di adattamento molto diffuso nella traduzione della letteratura per l'infanzia è ... prestito dall'inglese.

avatar
Jason Statham

ENGLISH E ENGLISHES NELLA TRADUZIONE ITALIANA DI WHITE TEETH. di Alessandra Castellazzi. The first publishing sensation of the millenium, il primo fenomeno editoriale del millennio: così viene salutata la pubblicazione di White Teeth di Zadie Smith su «The Guardian» (Merritt 2000). Smith, autrice inglese di origini giamaicane, debutta sulla scena letteraria nel 2000, appena ventiquattrenne

avatar
Jessica Kolhmann

la traduzione intesa in senso moderno, con la quale si dà attenzione al significato rispettando la lingua straniera nelle parole, nella costruzione e nello stile ma anche la lingua in cui si traduce. Nella traduzione convergono le lingue, le letterature, le culture ed è quindi il luogo nel quale si crea una tradizione. Sto parlando a un convegno che riguarda le traduzioni dall’italiano all’inglese, e devo precisare due cose : primo, il dramma della traduzione come l’ho descritto è più forte quanto più due lingue sono vicine, mentre tra italiano e inglese la distanza è tale che tradurre vuol dir in qualche misura ricreare ed è possibile salvare lo spirito d’un testo quanto meno si è esposti alla