Psicologia per la Buona scuola.pdf

Psicologia per la Buona scuola

Martina Smorti, Reinhard Tschiesner, Alessandra Farneti (a cura di)

Alla luce della legge 107/2015 (la cosiddetta “Buona Scuola”), questo testo intende creare un punto di incontro tra ricerca e prassi psicologica che aiuti gli insegnanti ad affrontare e risolvere i tanti problemi che si trovano a dover fronteggiare nella vita scolastica. Il libro è rivolto sia a chi già opera, o si accinge a operare, nella scuola sia agli studenti di Scienze della Formazione e di Psicologia e a tutti quei genitori che vogliono conoscere le condizioni che favoriscono, dal punto di vista psicologico, il benessere a scuola in termini, ad esempio, di apprendimento, motivazione e relazioni sociali. I vari temi trattati sono presentati in modo semplice e chiaro, per favorire la comprensione anche di chi non ha dimestichezza con le complesse metodologie di ricerca utilizzate.Indice:Presentazione (Alessandra Farneti, Martina Smorti)SEZIONE 1 - Psicologia cognitiva e scuolaLa motivazione ad apprendere tra ricerca psicologica e convinzioni comuni (Pietro Boscolo)Stili cognitivi e stili di apprendimento (Alessia Cadamuro)Rappresentare, riflettere, trasformare: il ruolo della mentalizzazione nel contesto scolastico (Edoardo Bracaglia, Elisabetta Lombardi, Ilaria Castelli, Davide Massaro, Francesca Sangiuliano Intra, Annalisa Valle, Antonella Marchetti)Le diverse memorie che si usano in classe (Demis Basso)Quando un bambino è pronto per imparare a scrivere (Livia Taverna)Il potenziale contributo dellEvidence Based Education allinclusione scolastica (Dario Ianes, Silvia DellAnna)SEZIONE 2 - Problematiche emotive e relazionali a scuolaAttaccamento e scuola: dalla teoria dellattaccamento alla pratica educativa (Gabriele Baldo, Arianna Bentenuto, Paola Venuti)Rapporti tra pari sui banchi di scuola. Come promuovere la competenza sociale (Martina Smorti)Bambini vittime di violenza familiare e contesto scolastico (Paola Di Blasio)Il bullismo e il cyberbullismo a scuola: conoscere, prevenire, intervenire (Antonella Brighi, Annalisa Guarini)Lo sviluppo delle competenze specifiche e socio-emozionali nella scuola dellinfanzia (Reinhard Tschiesner, Angelika Pahl, Ulrike Pircher, Genoveva Ploner, Beatrix Aigner)La relazione didattica: dal rifiuto delle regole alla ricerca dellautonomia (Sandro Tarter)SEZIONE 3 - Nuove tecnologie e scuolaLe nuove tecnologie a scuola (Maria Beatrice Ligorio, Giuseppe Ritella)I rischi delle tecnologie nelleducazione (Alessandro Efrem Colombi)SEZIONE 4 - Testimonianze ed esperienzeIntroduzioneLa gestione delle emozioni: i laboratori esperienziali (Giancarlo Perrone, Tiziana Ruggiero)Sensibilizzare i bambini alla violenza: il progetto “Gli occhi dei bambini” (Christina Hofer, Miriam Fassnauer)La didattica multidisciplinare inclusiva delle pluriclassi di montagna. Riflessioni di un insegnante operante nel contesto altoatesino (Giancarlo Bussadori)Il libro è mio e me lo gestisco io! Innovazione didattica con le nuove tecnologie nellesperienza dellITIS Majorana di Brindisi (Alessandro Efrem Colombi)SEZIONE 5 - Il problema della valutazioneValutare le scuole: continuità e cambiamenti nel ruolo dellINVALSI (Anna Maria Ajello)Sezione 6 - ConclusioniPer una scuola divertente ed “emotivamente intelligente” (Alessandra Farneti, Reinhard Tschiesner)Nota sui CuratoriMartina Smorti, psicologa e psicoterapeuta, è ricercatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano, dove insegna Osservazione del comportamento infantile. La sua attività di ricerca è rivolta allo studio del sistema familiare, con particolare riferimento agli aspetti psicologici legati alla transizione alla genitorialità, al rapporto nonni-nipoti e a quello fraterno. Reinhard Tschiesner, psicologo, è professore di Pedagogia della Prima Infanzia e Psicologia dello Sviluppo presso l’University College of Teacher Education Styria (Pädagogische Hochschule Steiermark, Graz/Austria) e docente a contratto presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano. Attualmente si occupa di sviluppo della personalità e competenze specifiche nella prima infanzia e lavora soprattutto con approcci psicodinamici.Alessandra Farneti è professore ordinario presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano, dove insegna Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano gli effetti delle tecniche teatrali della clownerie nella formazione e lo sviluppo del senso del comico e dell’ironia nei bambini.

9 dic 2019 ... Psicologo a scuola siano connesse all'assenza di un modello teorico e normativo che la ... la sistematizzazione di buone prassi; ... La psicologia per la scuola è una realtà, esistente da anni attraverso collaborazioni, progetti,. Saranno poi discussi i temi dell'attuazione della buona scuola e della formazione ... costruttive, significative e gratificanti per la persona prima ancora che per ...

7.85 MB Dimensione del file
8862927711 ISBN
Gratis PREZZO
Psicologia per la Buona scuola.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.cmdbase.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

23/05/2020 · Sempre in Germania, ma a Berlino, nacque presto (agli inizi del Novecento) un'altra scuola psicologica che si oppose allo strutturalismo. La psicologia della forma, o Gestaltpsychologie, rivendicò infatti il carattere di totalità dei fenomeni mentali rivalutando l'esperienza immediata che l'individuo ha della realtà. Il termine tedesco Gestalt, da cui la corrente prende il nome fa La psicologia è la scienza che studia gli stati mentali e i suoi processi emotivi, cognitivi, sociali e comportamentali nelle loro componenti consce e inconsce, mediante l'uso del metodo scientifico e/o appoggiandosi ad una prospettiva soggettiva intrapersonale. Si occupa anche dello studio e del trattamento delle funzioni psichiche sia in condizioni di benessere che di sofferenza o disagio

avatar
Mattio Mazio

Psicologia per la buona scuola è un libro a cura di M. Smorti , R. Tschiesner , A. Farneti pubblicato da libreriauniversitaria.it nella collana Biblioteca contemporanea: acquista su IBS a 18.90€! Psicologia per la Buona scuola, Libro. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da libreriauniversitaria.it, collana Biblioteca contemporanea, brossura, data pubblicazione ottobre 2016, 9788862927710.

avatar
Noels Schulzzi

Strutturalismo:scuola di psicologia e corrente.Secondo gli strutturalisti,lo scopo della psicologia è descrivere che cosa c’è nella mente.E ssa deve ritrarre la sua struttura.La struttura

avatar
Jason Statham

Il Corso per Operatore Psicopedagogico è rivolto a Pedagogisti, Psicologi, Educatori e Docenti di scuole ... "Buona scuola") o pagare con la Carta del Docente. Spesso, ad oggi, nelle scuole è attivo il cosiddetto Sportello di Ascolto, ossia ... Nell'ambito della Psicologia Scolastica ho realizzato numerosi progetti per la ...

avatar
Jessica Kolhmann

Psicologia per la buona scuola è un libro pubblicato da libreriauniversitaria.it nella collana Biblioteca contemporanea.